Momenti di Marka

Running: mezz’ora solo per te

By 2 Maggio 2019 Maggio 6th, 2019 No Comments
Running

Basta guardarsi in giro per accorgersi che, con la primavera, è scoppiata la “running mania”: tutti in pista, uomini e donne di ogni età, a correre per le strade della città o per i parchi, per recuperare energia, forma fisica e pensieri positivi! Dal tapis roulant che ci ha fatto compagnia in inverno al parco, mezz’ora solo per te!

Immaginiamo di tornare dal lavoro, slacciare cravatte o sfilare tailleur e scarpe coi tacchi: prepariamoci a vivere una mezz’ora speciale, tutta dedicata a noi stessi, mezz’ora di running brucia-calorie per recupere la forma, “sudare i pensieri” e vivere una coinvolgente esperienza all’aria aperta.
Sì, perché il running, oltre ad essere, adatto a persone di ogni età, è un’esperienza da vivere all’aperto, a contatto con la natura dei campi o di un parco in città, con vista cielo, complici anche le giornate più lunghe e tiepide della bella stagione. Scenari che rendono l’allenamento più leggero e piacevole, perché non annoiano e alleggeriscono la fatica. Sarà anche per questo che molti VIP abbracciano il running come vera filosofia di vita: dalle star hollywoodiane Katie Holmes e Reese Whiterspoon, alla “reale” Pippa Middleton, fino ai nostrani Linus, Cristina Chiabotto e Ilary Blasi. Mezz’ora è sufficiente a ottenere ottimi risultati nel tempo, basta puntare sull’intensità e ottimizzare l’allenamento.
Se vogliamo, possiamo anche farci aiutare dalla tecnologia, con le app per il running e con gli activity tracker, che spesso suggeriscono gli allenamenti perfetti anche per chi è alle prime armi. E poi via di corsa, facciamoci spingere dall’onda del running: ascoltiamo il battito cardiaco che aumenta, il respiro che si fa più veloce, i pensieri che volano via. I risultati? Sorprendenti: si risveglia il buonumore, si scarica lo stress, si perde peso.

RunningSi fa presto a dire corsa: oggi, chi non è mai di corsa? I ritmi moderni impongono ritmi frenetici a tutti, ma spesso alle donne tocca la fetta più grande della fatica. Ecco allora che sempre più donne scelgono il running, che è anche sinonimo di libertà. Libertà di vestirsi come pare, libertà di orari e giorni di allenamento e anche libertà economica di non dipendere da abbonamenti in palestre e piscine!  Sulla scia di questa “passione rosa” sono nate diverse iniziative, tutte solidali, a livello nazionale che coinvolgono runner di tutta Italia pronte a correre per buone cause e per iniziative di responsabilità sociale. È il caso della famosa Pink Run, una corsa di sole donne a favore di onlus selezionate di anno in anno, e della corsa solidale SoloWomenRun, che si svolge ogni anno nel giorno della Festa della Donna, l’8 marzo. Quale migliore data per correre nel nome della solidarietà femminile?
E a proposito di donne, e nello specifico di mamme, lo sapevate che esiste anche lo stroller running? È la corsa col passeggino, naturalmente da jogging e ad alte prestazioni, direttamente dagli USA ma popolare ora anche da noi, per correre e mantenersi in forma anche con il pupo.