Lo sapevi che

Il tuo condizionatore efficiente in soli 5 passi

By 5 Giugno 2018 No Comments
condizionatore

Nelle giornate calde e afose il tuo condizionatore passa dall’essere un semplice elettrodomestico, all’essere un’oasi nel deserto; in particolar modo può regalare sonni tranquilli durante le lunghe notti estive. Dormire coccolato dalla leggera aria fredda si può tramutare però in un incubo una volta aperta la bolletta dell’energia elettrica. Un condizionatore trascurato perde di efficienza in quanto dovrà lavorare di più e, di conseguenza, consumare più energia. Con questo nostro articolo, noi di Marka vogliamo aiutarti a ottenere il massimo delle prestazioni del tuo climatizzatore, facendo risparmiare il tuo portafoglio. Segui i nostri 5 passi:

1. Pulire l’unità esterna

Probabilmente perché sfugge alla vista, l’unità esterna del condizionatore è sempre dimenticata; eppure è quella più soggetta all’accumulo di impurità (polvere e polline in primis). L’ostruzione causata da tale accumulo diminuisce significativamente le prestazioni del condizionatore, obbligandolo, come precedentemente accennato, a lavorare di più. Dedicandogli qualche attimo del tuo tempo una volta all’anno e pulendolo con l’aiuto di un pennello e di un panno umido, noterai subito la differenza.

Se utilizzi il condizionatore solo durante il periodo estivo, ti consigliamo di proteggerlo nei restanti mesi con un telo apposito.

2. Pulire i filtri interni del condizionatore

Il tuo condizionatore, oltre a fornire aria fresca, dev’essere in grado di filtrare la polvere così da rendere confortevole la casa. Per poterlo fare, dovresti pulire periodicamente i filtri presenti al suo interno che, ormai, quasi tutti sono a incastro, quindi facilissimi da rimuovere. Dopo averli tolti dalla sede, andranno trattati con un prodotto apposito come, per esempio, il nostro Ariapura che agisce in soli 15 minuti. Una volta completamente asciutti, saranno pronti per migliorare la qualità dell’aria.

3. Non abbassare eccessivamente la temperatura

Per velocizzare il raffreddamento della casa, si tende ad abbassare eccessivamente la temperatura dell’aria. In realtà, per evitare sprechi e brutti malanni, non dovresti mai avere una differenza di più di 3 gradi tra la temperatura esterna e quella interna; inoltre, sarebbe preferibile utilizzare la funzione “deumidificatore”, perché è la percentuale di umidità ad aumentare la percezione del caldo.

4. Aspirare le prese d’aria interne

Una volta lavati i filtri, per tenerli costantemente puliti, è bene aspirare le prese d’aria interne. Quest’accortezza aiuterà inoltre il condizionatore a mantenere un flusso d’aria constante, senza eccessivi sforzi.

5. Proteggere il condizionatore dal sole

Il condizionatore, inteso come unità interna (per intenderci, lo split), dovrebbe essere protetto dalla luce del sole e da altre fonti di calore, per evitare che si surriscaldi. In questo modo, oltre a durare di più, ti permette di risparmiare energia fino al 5%.

Prenditi cura del tuo condizionatore prima dell’arrivo delle giornate calde, è questo il momento ideale per farlo!