Lo sapevi che

Le regole del barbecue perfetto

By 19 Giugno 2018 No Comments
regole del barbecue

Ci sono poche certezze nella vita… Una tra queste è che le belle giornate sono accompagnate da un unico profumo: quello di carne alla griglia! Nessuno sa resistere alle giornate di sole, in compagnia di famiglia e amici riuniti tutti attorno a un tavolo, contornati dal verde rigoglioso della natura, mentre si assapora della succulenta carne cucinata sul barbecue. Nonostante sia un tipo di cottura millenario e apparentemente molto semplice, in realtà ha una serie di insidie ben note a chi si approccia per la prima volta.

È vero, non esiste un unico modo corretto per cuocere la carne alla brace: ne esistono però centinaia tra cui poter scegliere e ognuno sceglie il suo preferito o quello che meglio ritiene idoneo alla propria persona. Tuttavia, qualsiasi modo tu scelga, esistono delle regole universali da conoscere se vuoi ottenere un risultato perfetto:

1. Le braci

A prescindere che si usi la legna o la carbonella, l’importante è che la brace sia al punto giusto nel momento in cui verrà poi adagiata la carne. L’attimo perfetto è quando sulla legna/carbonella si inizia a formare una specie di patina di cenere bianca; inoltre non deve essere presente nessuna fiamma, anche se minima. Una volta ottenute le braci, è necessario distribuirle uniformemente creando uno strato di circa 3-5 cm.

Il fuoco non va mai alimentato con l’alcool perché, oltre al rischio di causarsi gravi ustioni, produce sostanze tossiche che lasciano un sapore sgradevole alla carne, oltre a essere nocive per l’organismo.

La formazione delle braci richiede diverso tempo, pertanto è bene prepararle almeno un’ora prima di iniziare a cucinare la carne.

2. Temperatura: la regola dell’inversamente proporzionale

La cottura perfetta della carne deve seguire la regola della “temperatura inversamente proporzionale”, ovverosia: più i pezzi di carne sono grandi, più avranno bisogno di una cottura a temperatura bassa e prolungata. I pezzi di carne più piccoli dovranno essere cotti, invece, con un calore forte e in breve tempo.

3. Il sale: prima, durante o dopo la cottura?

Ci sono diverse scuole di pensiero riguardanti la salatura della carne: prima? Durante? Dopo? Qual è quella corretta?

Il sale va aggiunto alla carne solamente dopo aver terminato la cottura, in caso contrario verranno rilasciati troppi succhi, rendendola eccessivamente secca.

4. No al forchettone, sì alle pinze

L’errore che solitamente viene commesso più o meno da tutti è quello di utilizzare il forchettone per girare la carne: nulla di più sbagliato.

La carne non deve essere mai bucata, altrimenti i succhi presenti al suo interno, fuoriuscendo, la rendono asciutta. Gli attrezzi migliori sono le pinze o, in alternativa, le palette. Per evitare spiacevoli sorprese, si raccomanda l’uso di guanti ignifughi.

5. Pulizia della griglia

Chi sostiene che una griglia sporca insaporisca di più la carne, forse non sa che sta creando l’habitat perfetto delle sostanze nocive per il corpo.

Dopo ogni utilizzo, i residui del cibo devono essere rimossi. Prodotti come il nostro Vulcano ti renderanno il compito molto più facile: non dovrai fare altro che spruzzarlo sulla griglia ancora calda, così da aumentarne il potere sgrassante, attendere 10 minuti e, infine, pulire il tutto con della semplice acqua.

Ora tocca a te: rendi il tuo barbecue indimenticabile seguendo le nostre regole e… Buon appetito!