Momenti di Marka

Nuovi modi e stili di vivere la casa

By 5 Marzo 2018 No Comments
vivere la casa

Nuove architetture, design futuristici e arredamento in materiale ecosostenibile, sono i pilastri delle abitazioni moderne. Ebbene sì! Anche le case cercano di restare al passo con i tempi puntando più sulla funzionalità che sulla tradizione, raccontando stili di vita che cambiano e dinamiche in perpetua evoluzione. Dopotutto, come disse Francis Bacon: “Le case sono fatte per viverci, non per essere guardate”.

I bisogni dell’essere umano moderno, soprattutto nel contesto metropolitano e la scoperta di nuove tecniche con cui realizzare i materiali, hanno dato il via a un diverso approccio per vivere la casa.
Vivere la casa, oggi, significa anche pensare al benessere comune della tua città; da questa esigenza è nata l’idea, dell’architetto Stefano Boeri, di creare (in una metropoli come Milano, ricca di smog e povera di verde) un bosco verticale, ossia un complesso residenziale che ospita, sui terrazzi, 800 alberi, 15.000 piante e circa 4.500 arbusti per rigenerare l’ambiente e ridurre l’espansione urbana.
I passi da gigante compiuti dalla tecnologia hanno poi permesso ai vari componenti dell’architettura di integrarsi, facendo nascere così l’Architettura 2.0 (o meglio definita con Architettura Sostenibile) in grado di limitare in modo considerevole l’impatto ambientale.

Dall’Architettura moderna alla realizzazione di elementi di arredo in linea con queste nuove tendenze, il passo è stato breve. La creatività applicata all’innovazione ha permesso così di darti spazio nell’esprimere te stesso, la tua personalità e i tuoi valori, attraverso le scelte d’arredo.
Praticità, riduzione dei costi, attenzione all’ambiente, senza però dover rinunciare alla bellezza estetica è ciò che si desidera oggi per vivere con uno stile diverso la propria casa.

L’arredamento abbraccia anche la voglia di spazi più luminosi, in ambienti grandi o piccoli che siano; nascono così nuove pitture per interni capaci di riprodurre riflessi luminescenti.
La classica ceramica, con cui per anni sono stati realizzati gli elementi per il bagno, può essere sostituita a materiali più economici, ma altrettanto eleganti e sicuri come, per esempio, la resina di cemento, ideale anche per la pavimentazione. Essendo priva di fughe e giunzioni, questa evita l’accumulo di batteri e di umidità, grazie anche alle sue proprietà traspiranti.

In questo scenario variopinto hanno fatto la loro comparsa mobili e accessori d’arredo i quali, sapientemente lavorati, provengono dal mondo del riciclo. A rappresentanza di questo micro-universo, citiamo il lavandino da cucina creato partendo da vecchi copertoni. L’effetto finale è sorprendente, non solo per la sua facilità di pulizia e resistenza nel tempo, ma soprattutto per l’effetto accattivante e fuori dall’ordinario che riesce a espandersi in tutto l’ambiente domestico.

Da ultimo, ma non meno importante, innovazione e funzionalità sono orientate a semplificare la tua vita domestica, per farti risparmiare tempo ed energie preziose. Attualmente esistono in commercio lavatrici intelligenti dotate di sensori capaci di dosare la quantità necessaria di detersivo, massimizzando le prestazioni e minimizzando l’uso di risorse.
Non c’è più bisogno di aspettare il futuro per concederti del tempo libero, riducendo quello impiegato nella pulizia della casa: il futuro è già a portata di mano!