Lo sapevi che

Sciogli il ghiaccio dell’inverno

By 18 Dicembre 2017 Febbraio 21st, 2018 No Comments
ghiaccio dell'inverno

Rimuovere il ghiaccio dalle pareti del frigorifero e del congelatore è uno di quei compiti domestici che tendiamo a rimandare con più frequenza, tuttavia per il corretto funzionamento dell’elettrodomestico è indispensabile sbrinarlo almeno uno volta all’anno.

Non tutti sanno, infatti, che un eccessivo strato di ghiaccio riduce l’efficienza del freezer e fa aumentare la bolletta elettrica, perché lo costringe a lavorare di più e di conseguenza ad utilizzare più energia, inoltre nonostante si creda che le basse temperature impediscano la formazione di muffe e/o batteri, in realtà nel ghiaccio può proliferare anche la Salmonella.

Esistono molte leggende metropolitane sulla procedura da seguire: dall’asciugacapelli al vapore acqueo, ma tra queste tu sai qual è quella corretta?

Marka ha pensato di darti una mano.

Quando è consigliabile scongelarlo?

Ti suggeriamo di non aspettare che nel freezer si accumuli troppo ghiaccio ma di eliminarlo con una certa frequenza. L’ideale è farlo quando raggiunge uno spessore di circa 5 millimetri e, anche se il tuo congelatore è dotato di sistema No Frost, è consigliabile pulirlo manualmente una vola l’anno. Per renderti questo compito più facile, sarebbe meglio pianificarlo sulla tua agenda dedicata alle faccende domestiche. I mesi freddi rappresentano sicuramente il periodo migliore, le basse temperature evitano che gli alimenti si deteriorino. Se non hai grosse scorte di cibo nel congelatore, anche l’estate può rivelarsi una stagione utile per la pulizia, le alte temperature velocizzeranno il processo di scioglimento.

Come pulirlo?

Il primo passo da compiere è spegnere il congelatore, è forse il più ovvio ma anche il più importante. Ciò ti impedirà di consumare troppa energia, oltre a pulirlo in modo sicuro e confortevole poiché contribuisce allo scongelamento naturale del ghiaccio.

Svuota completamente tutti i ripiani, avvolgi gli alimenti in alcuni asciugamani e riponili in un luogo freddo ed all’interno di buste termiche per evitare che si sciolgano.

È a questo punto che fanno il loro ingresso le varie leggende metropolitane, ma vediamo insieme perché sono poco funzionali:

  • Utilizzare l’asciugacapelli: nonostante sia vero che l’aria calda velocizza lo scioglimento del ghiaccio è una soluzione altamente rischiosa poichè è risaputo che corrente elettrica ed acqua non vanno d’accordo.
  • Inserire ciotole con acqua bollente è il metodo più tradizionale, ma è anche dispendioso in termini di tempo. Occorre sostituire i contenitori ogni 10 minuti per almeno 4 volte e iniziare a rimuovere il ghiaccio dopo circa 20 minuti.
  • Lasciare che il ghiaccio si sciolga da sé è sicuramente il metodo più sicuro ma è anche il più lento e, in base alla quantità di ghiaccio presente, può richiedere fino ad un giorno intero di lavoro.

La soluzione: Sciogli-ghiaccio

Per risparmiare tempo nella pulizia del frigorifero e congelatore, senza rinunciare alla tua sicurezza, ti consigliamo di usare un prodotto specifico, come ad esempio il nostro Goccia. In questo modo non avrai bisogno di togliere i ripiani ed i cassetti, basterà spuzzare il detergente che accelera lo sbrinamento del ghiaccio su tutti i tipi di superfici. Una volta sciolto sarà sufficiente asciugare il tutto con un panno. Goccia lo sciogli-ghiaccio non necessita né di risciacquare, né di utilizzare spatole o oggetti taglienti che, oltre a danneggiare l’elettrodomestico, potrebbero anche ferirti.

Quando è tutto pulito potrai serenamente riavviare il tuo elettrodomestico ed attendere almeno 15 minuti prima di inserire nuovamente il cibo.

Qualche consiglio in più

Prima di congelare il cibo, sarebbe opportuno suddividerlo in porzioni così da non dover buttare via il resto nel caso in cui non venisse consumato.

La protezione del cibo nel congelatore inoltre svolge un ruolo importante nella sua conservazione: per questo ti suggeriamo di utilizzare sacchetti e/o contenitori di plastica sigillati ermeticamente e, per evitare che il freddo rovini la qualità degli alimenti, è bene avvolgerli nella carta d’alluminio o pellicola trasparente.